ISEE 2018

L’ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) attesta la situazione economica della famiglia e da accesso ad alcune agevolazioni su servizi pubblici e sociali. Vediamo brevemente di cosa si tratta.

I soggetti dell’ISEE

Chi deve “richiedere” l’ISEE? L’ISEE lo richiede chi deve accedere a qualche tipo di agevolazione per la quale ne è prevista la presentazione, come, ad esempio, le tasse universitarie.

Chi “riguarda” l’ISEE? L’ISEE si basa su tutti i componenti del nucleo famigliare, sia quelli a carico che quelli portatori di reddito.

Chi può “fare” l’ISEE? Per fare un ISEE ci si può rivolgere ad un CAF, al proprio commercialista o tramite il sito dell’INPS, se si è in possesso del PIN per accedere.

Documenti da presentare

Se si decide di affidare la richiesta dell’ISEE ad un CAF o al proprio commercialista, bisognerà fornire una serie di documenti:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale e documento d’identità valido, di ogni componente;
  • ultima dichiarazione dei redditi e/o Certificazione Unica, di ogni componente;
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • dati del patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • assicurazioni sulla vita;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31/12/2017;
  • titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento e forme assicurative di risparmio;
  • targa o estremi di registrazione di autoveicoli, motoveicoli e imbarcazioni;
  • certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà.

Come veine fatta la richiesta

Quando si compila la richiesta sul sito dell’INPS o lo si fa fare ad un CAF o al proprio commercialista, in realtà quello che viene compilato è la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica), ovvero un modello che contiene tutti i dati necessari per il calcolo dell’ISEE. Questo modello viene spedito all’INPS, il quale fa i calcoli e successivamente rilascia l’attestazione ISEE. Dall’invio della DSU al rilascio dell’ISEE possono passare fino a 15 giorni lavorativi, quindi, se permesso dall’ente a cui s richiede il servizio, momentaneamente si può presentare una copia della DSU con protocollo di invio.

Scadenze

L’ISEE può essere richiesto in qualsiasi momento dell’anno, ma ha validità solo fino al 15 gennaio dell’anno successivo. Quindi se si richiede l’ISEE per il 2018, questo avrà scadenza il 15/01/2019, indipendentemente da quando è stato richiesto.

Se avete dubbi o volete approfondire l’argomento, non esitate a contattarmi cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.